17.8.08

LUI, LEI E IL SESSO...

Comincia con il corteggiamento…un numero imprecisato di e mail, sms, bigliettini vari e inviti a cena.
Comincia con un incontro, con titubanti conversazioni e teneri balletti…comincia piano , piano e va avanti fino a che non arriva il GRANDE MOMENTO.

Teneramente imbarazzati eccovi la…nella stessa stanza …
Lei timidamente arrossata, Lui scandalosamente eccitato…
Candele aromatiche che scaldano l’ambiente (tipo cripta), musica d’atmosfera per creare il giusto stato spirituale (Rock duro per lui, Celtica per Lei…), l’invitante letto che chiama a se e gli ORMONI…Che FINALMENTE gridano TORA, TORA, TORA!

E la prima cosa di cui Lui si rende conto è che non ha LA MINIMA idea di come farla sgusciare fuori dal delizioso vestitino che indossa…

IL VESTITINO….un groviglio di lacci e laccetti che avrebbe fatto morire annegato anche il Grande Houdini…
Ne tiri un capo e se ne stringe l’altro e mentre voi vi AMMAZZATE per scioglierne un lembo Lei ondeggia romantica , ad occhi chiusi, mormora il vostro nome e col cazzo che vi da una mano, dice solo “mi piace quando mi spogli…”
“Piacerebbe anche a me” pensate voi “se non ci volesse una laurea in nodi della marina…”
E quando finalmente siete riusciti a tirarla fuori dal primo strato ecco che arriva l’impenetrabile reggiseno che si divide in:

FACILE
Con un gancetto semplice gestibile con una sola mano.

MEDIO DIFFICILE
Con chiusura ad incrocio, che implica l’utilizzo di entrambi gli arti più una mano chiesta ad un vicino di casa.

FORT KNOX.
Reggiseno a DOPPIA MANDATA con ANTIFURTO e BLOCCASTERZO che richiede fiamma ossidrica e tronchesone.

Ma alla fine di questo estenuante calvario lei resta soltanto con un delizioso perizoma…quell’adorabile FILO interdentale che ogni uomo vorrebbe che gli restasse tra i denti.

Ed ecco che Lui è pronto per farla SUA…o meglio lo sarà non appena Lei lo avrà spogliato…

“Lascia fare a me” dirà lei con voce sensuale mentre vi strizza i vostri gioielli di famiglia nel vano tentativo di aprire la cintura …

E dopo molti, (MOLTI) minuti sarete entrambi finalmente NUDI, VOGLIOSI e tutti protesi a cercare di nascondere i vostri difetti.

La cellulite di lei.
La pancetta di lui.
Le smagliature di lei.
Le maniglie dell’amore di lui e i portelli di ATTRACCO di lei…

E arriveranno i dubbi dell’ultimo momento che faranno chiedere a Lei:

Gliela dovrò dare?
Se gliela do penserà che sono facile?
Se non gliela do penserà che sono difficile.
Come mi giudicherà?
Che cosa penserà?
E soprattutto: mi sarò depilata bene?

E a Lui:

Ma avrò messo in registrazione la partita?
E la macchina…? Non è che stasera c’è la pulizia della strada e me la portano via?
E se mi mettono le GANASCE?


Ed in questa coinvolgente e rutilante situazione emergeranno anche le varie tipologie di uomo e donna…


LUI

L’INNAMORATO
Che tra un bacio e l’altro le dice “ti amo”, “ti rispetto” , “ti adoro”.
Destinato ad essere scaricato per la prima testa di cazzo in BMW che lei conosce.

IL MANIACO.
Appassionato di aritmetica , che le continua a chiedere se le piacerebbe farlo in tre, in quattro, in 12 o con tutto il condominio che guarda.

L’INESPERTO
Che ha bisogno di un navigatore satellitare per trovare dove infilarlo.

IL FETICISTA
Che non perde occasione per rubare il perizoma di lei che poi archivia in ordine di colore.

L’ALLERGICO AL LATTICE
La cui unica preoccupazione è di tenerlo all’aria…

L’INSICURO
Che ogni due secondi le chiede “Ma ti piace?”

E per finire

LO SCETTICO.
Che chiede con aria diffidente “ma davvero sei venuta?”


LEI

LA NEOFITA
Che maneggia lo strumento di lui come si potrebbe maneggiare un ordigno nucleare innescato.

LA NAVIGATA
Che maneggia lo strumento di lui come se gonfiasse la ruota di una vecchia bicicletta.

LA PORCA
Che ha fatto e visto cose che voi umani neppure immaginate e che per ogni cosa ha un aneddoto di un ex dotatissimo soprannominato “baguette”.

LA PORCA PUDICA
Che vorrebbe avere 12 orgasmi multipli a più riprese ,ma lo trova vagamente sconveniente e vi dice: “Sì….no. Sì…sì…Oh no. NO! Oh Sì…SI’! MA NO! NO!!

LA ROMANTICA
Che vi chiede se l’amate e che vi dice “dimmelo…”mentre voi pensate “DAMMELA”.

E infine…

LA COMPLICATA…
Quella che per farla venire serve un manuale di istruzioni.
Quella che durante le operazioni vi dirige e vi dice:
“di più… di MENO”
“Oh no…DI PIU!”
“oh NO…di MENO!”


La complicata…
quella che arriva fino al limite estremo del piacere e quando voi (spompati e sull’orlo dell’infarto) pensate: “Dio ti ringrazio è finita!” , vi dice:
“FERMATI. Non voglio che finisca SUBITO…”

La complicata…che a metà del rapporto vi stringe le gambe di colpo dicendovi “così sento di più”
E anche voi sentite…
UN MALE CANE!

La complicata… che quando state finalmente per venire si ferma e vi dice
“Oh,ma non trovo più il mio piercing…!”
E si mette a cercarlo convinta che voi abbiate nel vostro apparato riproduttivo anche la funzione Stand by.

La complicata….. che ogni 5 secondi si ferma perché ha “un capello nella bocca…”
“Ma è mio o tuo?” chiede mentre sfodera un ‘espressione alla CSI….


Ma alla fine, nonostante tutto, ogni sofferenza e sacrifico viene ripagato dall’estremo piacere, dell’attimo finale e dalle sue infinite varianti.



QUELLO DI LUI


RUMOROSO.
Urlo finale con inarcamento della schiena seguito da cedimento strutturale su di lei.


SILENZIOSO.
Moderata vibrazione della testa di lui seguita da cedimento strutturale su di lei.

INSESISTENTE.

Cedimento struttuale… su di lei.


QUELLO DI LEI.


DINAMICO.
Caratterizzato da una doppia o singola sforbiciata di gambe.
Colpo laterale di mano sul materasso e inarcamento della schiena.

STATICO.
‘Na morta!

APOCALITTICO.
“OH sì! SI’ !!! SI’ DIO INNIPOTENTE SI’!!! MI FAI IMPAZZIRE!!! ESPLODO, MUOIO ! AVVAMPO!

LAMENTOSO
Mugolante e accompagnato da un acuta emissione di ultrasuoni avvertibili solo dai canidi.

COMMOVENTE

Pianto liberatorio accompagnato da singhiozzi e disperazione per le foche monache in via d’estinzione.

MALINCONICO.
“Robert però lo faceva meglio”.

Ed alla fine del rapporto…
Ci si coccola, ci si stringe , ci si tiene incredibilmente , teneramente e SUDATICCIAMENTE STRETTI.

Mentre Lei immagina campi in fiore e animaletti colorati che corrono e lui pensa “Ma il pc avrà finito di deframmentarsi?”

Si dorme così…
Teneramente avvinghiati…
Con lei attaccata tipo bradipo ad una coscia e lui che cerca disperatamente di recuperare l’uso di almeno un braccio.

Il giorno dopo ci si lascia con un tenero bacio…
“Mi chiami?”, chiede lei con gli occhioni ricolmi di luci.
“Appena ho finito di deframmentare il pc …” replica lui mentre pensa alla partita a calcetto che lo aspetta.

E i due si allontanano…ognuno col suo ricordo di emozioni…
Ognuno con i suoi bei momenti catturati nel cuore…a volte eterni…a volte destinati a svanire…

“…come lacrime nella pioggia…”

5 Comments:

Anonymous daemonemesi said...

assolutamente fantastico!!!sto ancora scegliendo a quale caegoria appartengo...mah..lo rileggo perchè è troppo divertente!!!

2:40 PM  
Anonymous Anonimo said...

Tutto vero. Da manuale. Grazie a te ho appena scoperto che Elena è una complicata. Speriamo di non fare il bis.
Wilma

8:02 AM  
Blogger MAX GUADAGNI said...

Le complicate vanno per la maggiore,ma quando becchi la "porca" ti si aprono nuovo orizzonti...

(Letteralmente....)

°____°

(Le signore scusino il commento maschilista...ogni tanto...."CE VO".

Max

8:26 AM  
Anonymous Anonimo said...

Ma stamparla sta roba no, eh?
Eddaiiiii!!!!

Prestofanti

4:29 AM  
Anonymous Anonimo said...

:D

2:52 PM  

Posta un commento

<< Home